• page_banner

notizia

Il giovane designer che sovverte l'increspatura per dare potere alle donne

Da: 15 settembre 2020 Fiona Sinclair Scott, CNN

(Web: https://edition.cnn.com/style/article/tia-adeola-fashion-designer-wcs/index.html)

 

Lanciare un marchio di moda è difficile. Lanciare un marchio di moda durante una pandemia globale è quasi impossibile.

Per Teniola “Tia” Adeola, il suo debutto nel programma della sfilata della settimana della moda di New York è avvenuto poco più di un mese prima che il romanzo coronavirus si impadronisse delle principali capitali della moda e mettesse effettivamente in ginocchio l'industria della moda globale.

Lo spettacolo di Adeola a febbraio è stata l'occasione per presentarla marchio omonimo di nuova costituzione al mondo. I suoi modelli - giovanili, sexy, trasparenti e arruffati - hanno attirato l'attenzione della stampa di moda e le hanno assicurato lo status di "one to watch".

17

(Anna Wintour e Adeola a un evento Teen Vogue celebra Generation Next nel 2019 a New York City.)

Nei giorni successivi allo spettacolo, il giovane stilista era proverbiale, rimanendo sveglio per tre notti prima di finire per crollare.

E poi tutto è cambiato. Adeola è tornata a casa della sua famiglia a Lagos, in Nigeria, per superare il peggio del blocco.

"Era agrodolce", ha detto Adeola, ora tornata nel suo studio di Manhattan. "Ero molto grato e grato di essere stato messo in quarantena con la mia famiglia, ma passare dall'avere il mio spazio in studio alla condivisione di una stanza con mia sorella ... è stato semplicemente molto".

Ha trascorso il primo mese sentendosi come se fosse completamente immobile e si è concessa il tempo per essere triste. Ma alla fine Adeola è tornata al lavoro. Riflettendo su ciò che l'aveva spinta di nuovo ad andare avanti, ha detto con fermezza: "Rappresento una generazione che cambierà il mondo".

18

(Abiti disegnati da Tia Adeola. Credito: Tia Adeola)

 

Con quella missione in mente si è tuffata di nuovo dentro, guardando i dipinti per ore e ricollegandosi con i suoi riferimenti alla storia dell'arte originali, che hanno ispirato una serie di maschere per il viso con le sue increspature.

Le balze di Adeola sono una risposta sovversiva ai libri di storia dell'arte che ha studiato per la prima volta a scuola. Mentre lo racconta, la sua dissertazione del liceo ha analizzato l'abito spagnolo del XVI secolo in dipinti di belle arti. Attraverso la sua ricerca sulle opere di quell'epoca, ha notato che non c'erano persone di colore rappresentate nelle immagini, a meno che non fossero raffigurate come schiavi o giullari. Anche se questo le è rimasto impresso, ha detto che non toglie nulla al fatto che i vestiti nelle foto fossero belli.

https://www.instagram.com/p/CB833vtlyA7/?utm_source=ig_embed

"Il modo in cui gli artisti sono stati in grado di catturare la trama, il tessuto, i materiali con le loro pennellate è stato semplicemente incredibile per me", ha detto. "E le balze - all'epoca erano chiamate 'la gorgiera' ed erano fatte con amido ... Più grande è la tua balza, più in alto eri nella società."

Le balze di Adeola fanno qualcosa per rivendicare quella parte di storia. Lavorandoli nei suoi progetti, ha messo il potere della dichiarazione ruff nelle mani di una giovane e diversificata comunità di donne. E la community ha alcuni membri degni di nota: Gigi Hadid, Dua Lipa e Lizzo hanno tutte indossato i suoi pezzi.

Celebrità a parte, Adeola ha tenuto a circondarsi di donne. "Non ci sarebbe Tia senza le donne della mia comunità che mi supportano e che rendono le cose possibili", ha detto. “Le persone vanno sulla pagina Instagram del marchio e vedono queste foto incredibili che amano, ma non si rendono conto che c'era una truccatrice donna, c'era una parrucchiera, c'era una fotografa, c'era un'assistente di scena donna. Quindi mi vengono in mente tutte queste donne nella mia comunità quando realizzo questi vestiti ".

Adeola non sarà proiettata durante la settimana della moda di New York questo settembre, ma sta lavorando a un cortometraggio che uscirà più tardi in autunno. Con le sfide della pandemia ancora in corso, il percorso da seguire non è chiaro per il designer, ma una cosa è certa: è determinata a continuare e lascerà increspature lungo il sentiero.


Tempo post: maggio-07-2021